La Relazione annuale 2019 dell’Arpat toscana sulla qualità dell’aria

Pubblichiamo l’ultima Relazione dell’Arpat toscana sulla qualità dell’aria.La relazione  è del 2019 su dati 2018. Fra i dati interessanti: 1 la tendenza alla riduzione di alcuni inquinati fra i quali PM 10 e PM 2,5; 2 la situazione dell’ozono che non presenta segni di miglioramento; 3 molti parametri di riferimento del D. Lgs 155/2010 per definire i valori limite di legge per gli inquinanti sono nettamente superiori a quelli definiti dalle linee guida della Organizzazione Mondiale della Sanità.  L’ OMS è l’Agenzia dell’ONU per i problemi sanitari.

PROROGATI I TERMINI PER LA PRESENTAZIONE DEL PROGETTO DEL TRAM. ORA SI MODIFICHI IL TRACCIATO: IL TRAM PASSI DAI LUNGARNI

La scadenza del prossimo 31 dicembre per la presentazione delle istanze per l’assegnazione dei contributi a valere sul fondo istituito dalla legge 30/12/2018, n. 145 “Legge di bilancio 2019”, art.1, comma 95, è posticipata al 1° giugno 2020. È una buona notizia. C’è più tempo per stilare un buon progetto ma soprattutto per modificare il tracciato di questa prima linea di tram a Pisa. Infatti il percorso della linea Stazione–Ospedale di Cisanello, per come oggi nota, non è in grado a parere de La Città ecologica di rispondere efficacemente ai bisogni di mobilità dei cittadini avendo uno sviluppo troppo esterno…

PIATTAFORMA EUROPA: un’opera ambientalmente non sostenibile quindi da non realizzare.

La Città ecologica, ritiene che la nuova darsena Europa in ampliamento del porto di Livorno, pensata già diversi anni fa, sia un’opera ambientalmente non sostenibile in sé e quindi da non realizzare. Non è una questione di campanili, né è una battaglia politica tra destra e sinistra con sullo sfondo le elezioni regionali. Anzi riteniamo che questi risvolti indeboliscano la possibilità di creare un fronte comune ed ampio contro un’opera che ha il sostegno di potenti forze economiche. Basta guardare come sarebbe modificato il litorale per capire che è un’opera enorme, frutto di un’idea arcaica di presunto sviluppo, realizzato in…

PUMS Piano Urbano per la Mobilità Sostenibile.

Partiamo da alcuni documenti. A Pisa è in fase di elaborazione il P.U.M.S. – Piano Urbano per la Mobilità Sostenibile. L’Associazione ha partecipato alla fase di consultazione e avanzerà proposte affinché la sostenibilità della mobilità non sia solo uno slogan ma porti a scelte che realmente puntino alla drastica riduzione di tutti i flussi di traffico veicolare che investono quotidianamente la città ed allo sviluppo della mobilità sostenibile e quindi pedonale, ciclabile, tranviaria. Cominciamo col pubblicare dei documenti che riteniamo utili per capire da che punto si parte: Deliberazione Della Giunta Comunale n. 188 del 9 novembre 2017 APPROVAZIONE “PIANO…

BENE IL TRAM. QUALE PERCORSO PER RISPONDERE AL BISOGNO DI MOBILITÀ?

La Città ecologica giudica positivamente la scelta del Comune di Pisa di partecipare al bando nazionale per il finanziamento dei trasporti rapidi di massa, con il progetto di una linea tranviaria in sede propria, in controtendenza rispetto a soluzioni palesemente errate e improduttive, come il People Mover. Auspichiamo che questa corretta scelta trasportistica sia supportata da un livello di progettazione adeguato, dal momento che la procedura di assegnazione dei finanziamenti è, a quanto ci risulta, molto selettiva e impegnativa, fin dalla documentazione e delle valutazioni di fattibilità richieste. La nuova linea tranviaria sull’asse Stazione ferroviaria–nuovo ospedale di Cisanello, almeno nella…

Favorire la sosta significa incentivare il traffico. Alla faccia dei cambiamenti climatici. Posizione arcaica dei commercianti.

I parcheggi per i non residenti riqualificano un quartiere? Chi può ancora proporre nel 2019 soluzioni così non al passo dei tempi? Questo tipo di parcheggio, creando aspettativa di sosta, incentivano solamente il traffico, degradando la qualità della vita dei cittadini del quartiere e l’aria che respirano. Quindi per La Città ecologica creare parcheggi che non siano esterni alla città cioè scambiatori con piste ciclabili, mezzi pubblici efficienti (la tranvia vorremmo sperare) e percorsi pedonali, per fermare lì il traffico di pendolarismo, è sempre sbagliato. Che si voglia addirittura fare un nuovo parcheggio dove ora è un campo di calcio,…

Contro i cambiamenti climatici ridurre le auto in circolazione in città.

Venerdì scorso, mentre il grande corteo dei giovani era ancora in Piazza Guerrazzi e i bambini di alcune scuole già in Piazza XX settembre, le auto intasavano ancora i lungarni, contribuendo al riscaldamento globale e avvelenando i piccoli manifestanti. Una contraddizione stridente. Ora dopo la grande adesione alle manifestazioni in molti hanno apprezzato gli obiettivi e i contenuti delle stesse, anche se irriducibili negazionisti permangono e alcuni tentano di esorcizzare la consapevolezza di dover cambiare qualcosa nel proprio stile di vita facendo facile, ed a volte greve, ironia su Greta ed i suoi seguaci. Sta ora alle amministrazioni locali incentivare…

BENE L’ANNUNCIO DEL SINDACO SUL TRAM. PUNTARE DECISAMENTE SUL TRAM-TRENO PER PISA E L’AREA VASTA

Come Associazione La Città ecologica, che da anni insieme alle altre Associazioni ambientaliste si batte per la realizzazione in città di linee tranviarie (si ricordino solo gli ultimi due convegni “Politiche dei trasporti e delle infrastrutture per una mobilità ecologica a Pisa e nell’area vasta. Dal tram-treno alla mobilità dolce” del 2017 e “MUOVERSI IN CITTÀ SENZA AUTO in modo piacevole, salutare, efficiente” nel 2018) esprimiamo il nostro compiacimento per l’annuncio da parte del sindaco dell’impegno di presentare entro il mese di dicembre al MIT il progetto per la realizzazione di una linea tranviaria a Pisa dalla stazione al quartiere…

Puntare decisamente sul Tram-Treno per Pisa e l’area vasta. Abbandonare definitivamente l’idea di busvia.

[Questo il nostro Comunicato del 27 giugno in risposta alla proposta di creare una busvia fra la Stazione centrale e l’Ospedale di Cisanello. Da Google Earth abbiamo ritagliato l’attuale percorso dell’autobus] La proroga da parte del MIT dei termini per la presentazione di progetti di trasporto pubblico di massa con impianti fissi è un’occasione che Pisa non può mancare. Come Associazione La Città ecologica apprezziamo l’apertura dell’Assessore Dringoli all’ipotesi di elaborazione di un progetto che preveda un “tracciato su rotaia” con “un collegamento che includa anche Piazza Manin”. Pur nella vaghezza dell’indicazione ci sembra comunque un passo avanti. A noi…